Quando andare alle Maldive

 

I monsoni

Le Maldive hanno un clima tropicale, caldo tutto l’anno e influenzato dai monsoni.

Il monsone di sud-ovest soffia dalla fine di aprile ad ottobre, si fa sentire maggiormente nelle isole settentrionali ed è accompagnato dal vento, che può rendere mosso il mare e dunque può disincentivare attività come le immersioni; inoltre è accompagnato da maggiore umidità e nuvolosità più frequente.

Il monsone di nord-est soffia da ottobre a dicembre, è più tranquillo e più che altro si limita a portare rovesci e temporali pomeridiani o serali, soprattutto negli atolli meridionali.

Il periodo più secco, al di fuori dai due monsoni, va da gennaio ad aprile.

Le temperature

Le temperature alle Maldive sono stabili: le massime sono intorno ai 30 gradi e le minime intorno ai 25 per gran parte dell’anno.

Tra febbraio e maggio c’è un leggero aumento della temperatura, e quindi della sensazione di afa, soprattutto negli atolli più settentrionali.

Il sole

Il soleggiamento alle Maldive è buono da gennaio ad aprile, e i mesi più soleggiati sono febbraio e marzo; nel resto dell’anno è discreto, perché anche nei mesi più piovosi il sole splende in media per qualche ora al giorno (circa 7), anche se vi possono essere delle giornate o dei periodi di qualche giorno in cui il cielo rimane spesso nuvoloso, soprattutto nella stagione del monsone di sud-ovest (fine aprile-ottobre).

I cicloni

Le Maldive possono essere occasionalmente raggiunte dai cicloni tropicali, che però in genere passano a latitudini più alte, nell’Oceano Indiano settentrionale. I cicloni si formano di preferenza tra aprile e dicembre, ma visto il mare caldo possono in teoria formarsi tutto l’anno. Gli atolli più meridionali (Huvadhu, Addu, Fuvahmulah), dal momento che si trovano nei pressi dell’Equatore, ne sono però al riparo.

Periodo migliore per visitare le Maldive

Ma quindi, quando andare alle Maldive? Per visitare le isole, il periodo migliore va da gennaio a metà aprile, dal momento che è il meno piovoso e il più soleggiato. Anche in questo periodo comunque sono possibili alcuni rovesci e temporali pomeridiani, soprattutto nelle isole più meridionali.

Se si vuole viaggiare in estate, si possono scegliere le isole più meridionali, che sono meno esposte al monsone di sud-ovest e dunque sono meno ventose e più soleggiate, e inoltre sono al riparo dai cicloni tropicali.