Il Mashuni

Il Mashuni è senza dubbio il più famoso piatto della tradizione maldiviana: Mas nella lingua maldiviana significa pesce e insieme al riso viene consumato cotto (mai crudo), come ad esempio il tonno.

La cucina maldiviana

La cucina maldiviana è influenzata dalla vicina India e dallo Sri Lanka da dove vengono importati i prodotti principali, a parte il pesce che invece viene cucinato alla griglia, fritto o in zuppa (soprattutto il tonno), ed il cocco, di solito combinato con il l riso, le spezie, le cipolle e il peperoncino (che i maldiviani chiamano comunemente chilly) e le verdure (soprattutto crocchette fritte o saltate nel wok).

Ingredienti e ricetta del Mashuni

Per il Mashuni viene usato il peperoncino rosso dei Caraibi (in latino è conosciuto come Capsicum Chinense) che si trova di solito nelle isole caraibiche, in Guyana, alle Maldive e in Africa occidentale, ed il lime, facile da trovare tra i climi tropicali appunto, in India, nel Sudest asiatico, in Messico e nei Caraibi.

Il piatto è composto principalmente da tonno, cocco grattugiato, cipolla e peperoncino e si abbina quasi sempre al Roshi, una specie di piadina tipica del posto: per la preparazione occorrono una tazza di 200 grammi di tonno affumicato fresco oppure in scatola, tagliato a dadi, una tazza di polpa fresca di cocco grattugiato, uno scotch bonnet finemente tritato, mezza tazza di cipolle tritate, mezzo bicchiere di succo di lime, sale qb.

Dopo aver tritato finemente la cipolla ed il peperoncino, si aggiunge il succo di limone, il sale, il cocco grattugiato ed il tonno e si amalgama bene il tutto; poi si schiacciano le cipolle e si unisce il trito di scotch bonnet assieme al succo di lime e al sale, e infine il tonno affumicato, poi si mescola bene e solo in ultimo si aggiunge la polpa fresca di cocco grattugiata, servendolo accompagnato dal roshi.

Qui il video della ricetta