Dove fare surf alle Maldive?

Siete pazzi per il surf e state cercando le onde migliori delle Maldive? Ecco una lista dei migliori posti dove fare surf alle Maldive.

Le onde maldiviane

Le onde maldiviane non sono paragonabili per potenza a quelle californiane o australiane e sono solitamente alte quanto una persona, ma, grazie alla presenza della barriera corallina su praticamente tutto l’atollo, durano molto e danno grandi possibilità di divertimento!

Quand’è il periodo migliore per fare surf alle Maldive?

La stagione migliore per i surfisti va generalmente da aprile fino ad ottobre (ovviamente con variazioni fra atollo ed atollo). Le condizioni rimangono buone anche nei mesi di marzo e novembre.

Dove sono i migliori siti per il surf?

I migliori siti per fare surf difficilmente sono accessibili dai resort. Questi infatti puntano più sulle lunghe spiagge di laguna ed usano i muretti per difenderle dall’erosione.

I migliori punti si trovano quindi negli atolli esterni (più esposti alle lunghe onde oceaniche) ed esposti a sud-est.

Tutti i siti sono facilmente raggiungibili con una barca, facilmente prenotabile tramite il resort o la guest house. Molti siti sono vicini li uni agli altri, quindi una volta in loco basta spostarsi di poco per cavalcare onde differenti.

Se tutte le Maldive propongono siti di una bellezza unica, gli atolli di Male rischiano di essere affollati nella stagione estiva fra maggio ed agosto, meglio preferire i siti negli atolli centrali o meridionali.

Atollo di Male (Male Nord e Male Sud)

Suddiviso convenzionalmente in due atolli, Male Nord e Male Sud, è molto popolare fra i surfisti grazie alla varietà dei siti ed alla loro regolarità, specialmente nei mesi estivi, dove le onde lunghe provenienti da sud sono abbondanti.

Come detto sopra, l’affollamento causato dal facile accesso dei siti rischia ogni a volte di guastare l’esperienza, date le molte barche, private e dei resort, che stazionano nelle vicinanze per portare i loro numerosi sportivi.

Per i surfer di livello avanzato consigliamo l’onda chiamata “cokes” (dalla fabbrica di Coca Cola lì vicino), a largo dell’atollo di Thulusdhoo.

Per i livelli intemedio e base consigliamo “ninjas”, in onore dei surfer giapponesi che l’hanno “scoperta”.

Atolli Centrali (Meemu, Thaa, Laamu)

Ideali per chi vuole surfare in pace. Sono infatti poco battuti dagli amanti della tavola, nonostante i break siano di altissimo livello e molto vari, da onde per principianti fino a molto competitive.

La stagione in questa zona si estende anche ai mesi di marzo e novembre, quando i venti soffiano in mare aperto.

Atolli Meridionali (Huvadhoo e Seenu)

Qui troviamo quello che è considerato il miglioro posto dove fare surf alle Maldive, l’atollo di Gaafu Dhaalu, viste le meravigliose onde che arrivano da tutte le direzioni.

La stagione migliore in questo caso va da febbraio e novembre. Nel dettaglio, le migliori condizioni si trovano da Febbraio ad Aprile, giusto prima dell’inizio del monsone da sud-est, e da settembre a novembre, alla sua fine.

Da maggio ad agosto il vento potrebbe creare problemi nei siti affacciati a sud, per cui è meglio spostarsi verso gli atolli orientali, dove c’è maggiore protezione.

Gli atolli meridionali sono l’ultima frontiera per gli amanti della tavola, stupendi ma difficili da raggiungere, e per questo costosi ed esclusivi. Le parche che vogliono  attraversare queste zono devono richiedere un permesso governativo

Se volete approfondire i siti specifici nei vari atolli, vi consigliamo questa pagina dal sito Surfer Today.